Fondazione ``La Grande Casa`` Onlus

La Fondazione " La Grande Casa " Onlus

La Fondazione è stata costituita nel 1996 su iniziativa della Associazione Maranathà e di alcuni associati storici dell’associazione stessa. E’ stata riconosciuta con Decreto Dirigenziale – Regione Veneto Giunta regionale – n. 252 del 8 settembre 1998, con il quale ha assunto personalità giuridica.

Le attuali strutture della Fondazione sono:

  • Comunità educativa residenziale “Maranathà”
  • Comunità educativa diurna “Gian Burrasca”
  • Comunità educativa riabilitativa diurna “Il Grande Carro”
  • Comunità educativa riabilitativa residenziale “Zefiro”
  • Progetti Autonomia: Comunità “Mir Sada” e “Sicomoro”

Rapporti di collaborazione

La Fondazione appartiene a RETEMARANATHA’, aderisce al Coordinamento Nazionale delle Comunità di Accoglienza (CNCA) e alla federazione CNCA Veneto.

Per maggiori informazioni ecco i nostri contatti:
E-mail: fond@retemaranatha.it

Accoglie preadolescenti e adolescenti, maschi e femmine, in collaborazione con l’Azienda Ulss n. 6 Euganea, fino ad un massimo di 8 ragazzi.

La comunità è gestita da un equipe composta da due famiglie che convivono all’interno della comunità dal settembre 1986 ed operatori/educatori professionali.
L’esperienza della comunità è centrata sul modello di convivenza familiare con modalità che sono proprie di ogni “normale” famiglia: relazioni significative, stabili ed individualizzate, bisogno di appartenenza, rapporto con il territorio, con il contesto di vita del paese e del quartiere dove vivono altri nuclei familiari.

Il punto qualificante dell’azione educativa è, quindi, l’accoglienza: il farsi carico dell’altro, per cercare insieme le possibili risposte alle difficoltà con il coinvolgimento, dove possibile, delle famiglie d’origine dei ragazzi. L’azione proposta non è “solo servizio”; è la messa a disposizione delle proprie e altrui risorse per cercare il senso della vita. Per questo il rispetto di ognuno, l’amicizia, la costruzione di un progetto di vita sono i tratti più significativi per ogni ragazzo accolto.

INFO:
E-mail: comunita@retemaranatha.it

La fase importante e delicata del rientro in famiglia d’origine o della costituzione di una vita indipendente dal contesto familiare necessita da parte del minore/ragazzo l’assunzione graduale di competenze, strumenti e un sufficiente grado di responsabilità e di autonomia.
Ciò risulta spesso difficile per varie ragioni e negli anni si è, quindi, consolidata l’esperienza della “comunità di sgancio” finalizzata ad accogliere giovani provenienti dalle comunità e dalla “rete famiglie” che fanno parte della RETE MARANATHA’ e/o che provengono da altre esperienze similari.
L’esperienza è finalizzata all’accoglienza di n. 2 ragazzi maggiorenni o in prossimità dei 18 anni. L’obiettivo è far sperimentare un periodo intermedio di autogestione nell’ambito di un’esperienza comunitaria autonoma prima dello “sgancio” definitivo.

 

Per maggiori informazioni:
E-mail: comunita@retemaranatha.it

La comunità offre l’opportunità a preadolescenti e adolescenti, maschi e femmine, residenti nel territorio dell’Azienda Ulss n. 6 Euganea, che vivono in un contesto familiare problematico e a rischio di allontanamento, di vivere un’esperienza di accoglienza diurna personalizzata.
I ragazzi accolti su segnalazione dei servizi sociali territoriali, sono di età compresa tra i 10 e i 17 anni, di norma previo consenso della famiglia d’origine e del ragazzo accolto.

La comunità è condotta da educatori professionali che mirano alla realizzazione di un progetto educativo individuale e di gruppo che comprende i seguenti obiettivi:

 

  • aumentare e potenziare le capacità relazionali di ogni ragazzo;
  • incentivare la propensione all’integrazione con il territorio di appartenenza;
  • favorire apprendimenti teorici che possano sostenere le attività scolastiche;
  • sviluppare e valorizzare le attività manuali e operative dei ragazzi.

 

Per maggiori informazioni:
E-mail: gian_burrasca@retemaranatha.it

Il Gruppo Appartamento a residenzialità leggera COMUNITA’ SICOMORO, ha l’obiettivo di accogliere un numero ristretto di persone di giovane età, alcune delle quali presentano problematiche afferenti alla disabilità intellettiva di grado lieve e disturbi di tipo psichiatrico ad essa connessi, in situazione di disagio sociale e abitativo.

La comunità Sicomoro è finalizzata alla prevenzione alla istituzionalizzazione attraverso il sostegno alla gestione autonoma della vita quotidiana e della cura della persona attraverso la vita comunitaria, il supporto lavorativo e l’integrazione con la comunità locale.

 

Per maggiori informazioni:
E-mail: sicomoro@retemaranatha.it

Il Grande Carro è una comunità terapeutica – riabilitativa diurna, dove si accolgono ragazzi e ragazze in un ambiente familiare nel quale possono sperimentare relazioni significative e diventare parte di un gruppo, allargare le proprie conoscenze e acquisire abilità pratiche, tutto con un percorso riabilitativo personalizzato.

L’equipe gerente è multidisciplinare ed è composta da una psicologa – psicoterapeuta, educatori professionali e un assistente sociale che programma le attività della comunità per garantire il raggiungimento di obiettivi personali e di gruppo.

 

Per maggiori informazioni:
E-mail: ilgrandecarro@retemaranatha.it

Zefiro è una comunità terapeutica – riabilitativa residenziale, dove si accolgono ragazzi e ragazze in un ambiente familiare nel quale possono sperimentare relazioni significative e diventare parte di un gruppo, allargare le proprie conoscenze e acquisire abilità pratiche, tutto con un percorso riabilitativo personalizzato.

L’equipe gerente è multidisciplinare ed è composta da una psicologa – psicoterapeuta, educatori professionali e un assistente sociale che programma le attività della comunità per garantire il raggiungimento di obiettivi personali e di gruppo.

 

Per maggiori informazioni:
E-mail: zefiro@retemaranatha.it